Kad Africa: agricoltura per l'inclusione sociale delle donne

26 maggio 2016 - Siamo felici di annunciare la chiusura del nostro secondo investimento in Uganda: KAD AFRICA ESTATE, impresa sociale situata nella zona di Fort Portal, nella parte occidentale del paese.

L'investimento - sostenuto in parte dal contributo erogato da SEA - è stato completato dopo un articolato processo di consulenza strategica e assistenza tecnica, erogato nell'ambito del progetto USAID-PACE EA. L'operazione, coordinata dal team di Opes, ha visto il coinvolgimento di altri partner del progetto (Montpelier Foundation - UK e VanHoops Holdings - US) oltre a tre investitori individuali.

Kad Africa, fondata dall’imprenditore kenyota/ugandese Eric Kaduru e dalla moglie americana Rebecca Mason, coltiva e commercializza passion fruit, con un modello misto che consente di includere nella produzione una rete di giovani donne che vivono in condizioni di marginalità.

Un quarto della popolazione ugandese oggi vive al di sotto della soglia di povertà, soprattutto nelle aree rurali; e le donne sono purtroppo uno dei gruppi più vulnerabili. Per intervenire su questo fenomeno, Kad Africa ha strutturato un programma dedicato principalmente alle cosiddette "Out-of-School Girls", ragazze che hanno abbandonato gli studi e non hanno alcuna opportunità di impiego.

Oggi l'impresa coltiva direttamente 6 acri di terreno, mentre altri 10 sono lavorati da circa 150 ragazze, organizzate in mini-cooperative e supportate attraverso formazione agronomica e fornitura di input agricoli di buona qualità. La produzione delle ragazze viene interamente riacquistata da Kad Africa, che si occupa della commercializzazione.

Con le risorse raccolte KadAfrica punta ad espandere la rete di contadine, fino a coinvolgere 5.000 ragazze entro i prossimi 10 anni. Il sogno è quello di iniziare ad esportare i frutti nei paesi confinanti e, nel medio periodo, iniziare anche a lavorarne la polpa per ricavarne un maggior valore aggiunto.

TOP